Cerca
  • cleliabastari

COSA MI HA RESO VERAMENTE FELICE



PERFORMANCE

Venendo dalle arti, danza, pittura, che dovetti lasciare da parte per un serio problema di salute, a cui seguirono anni di riabilitazione fisica e mentale, scoprii lo yoga kundalini che inconsapevolmente riuscì a rendermi nuovamente fiduciosa sulle mie possibilità fisiche e non solo.

Cominciò a delinearsi il mio percorso performativo.

Le performance con i “colori” proiezioni e colori materici, hanno una lunga gestazione.

La prima “Dancemour” (titolo che racchiude l’amore per la danza) risale al 2012.

Era stata pensata per un workshop fotografico che doveva svolgersi a Catania in uno spazio dedicato alle arti e alla fotografia: Spazio Cromatico.

Forse sono state solo “coincidenze” pazzesche ma hanno risvegliato la mia voglia di rimettermi in gioco a 360°.

Scelsi di suddividere la performance in 2 parti, aiutata e supportata dai 2 fotografi ed insegnanti stratosferici ed una eccezionale coreografa ed insegnante anch'essa, Marco Maria D’Ottavi, Luca Mosconi ed Erika Padovini che oltre ad essere eccellenze nelle proprie attività, hanno sensibilità fuori dal comune.

Suddividere la performance in 2 parti per poter creare e dare 2 situazioni diverse ai fotografi partecipanti all’evento.

Una realizzata con colori materici e l’altra con proiezioni.

Per la parte realizzata con i colori materici misi a terra 3 piatti trasparenti contenenti i 3 colori primari dei pigmenti : giallo, ciano, magenta;

Con una piccola coreografia narrante un risveglio, rinascita andai ad applicarmi i colori primari ai chakra corrispondenti...esempio giallo al plesso solare, ciano alla gola.. in un crescendo dove fondendosi al chakra corrispondente (esempio verde al cuore) i colori creavano i corrispondenti secondari e così via in un crescendo di energia, vita, forza, colori.

A fine spettacolo l'energia vitale si era sprigionata ed io ero totalmente cosparsa di tutti i colori.

Questa parte sarà il lavoro che porterò avanti con varie situazioni diverse..ma questa è un'altra storia...

157 visualizzazioni3 commenti