Cerca
  • cleliabastari

"Animale da obiettivo"


Sono trascorsi più di 10 anni da quando una ragazza salì a Milano per fare un lavoro da Hair Model che la portò a trovarsi in uno studio totalmente fuori da ogni immaginazione... Alice si trovò di fronte al Cappellaio Matto....

La ragazza che veniva da una cittadina marchigiana si trovò catapultata in una realtà totalmente nuova e incredibile da raccontare a parole.

No, non era Milano ..solo chi conobbe la Maison ...la Grande Cipolla...Milangeles....chi ebbe l'esperienza unica e folle di vivere Alfredo Sabbatini.

Freddo...freddissimo..la testa bagnata...lì immobile sulla sedia..davanti al grande specchio...senza nemmeno il coraggio di respirare...composta...gli occhi grandi sgranati per tutta la magia in cui si era trovata immersa...le labbra cominciarono a perdere il rosato e incominciò a tremare.... non respirava per paura di disturbare, figuriamoci dire che aveva freddo...un freddo terribile....lì dove sembravano tutti immersi nei propri lavori per creare l'immagine che avrebbero voluto dare della propria collezione di quell'estate ...lontana...che sarebbe dovuta venire...già..perchè ora era inverno...era più che freddo ma piuttosto che dire qualcosa avrebbe preferito morire!

Tutto ad un tratto un tepore: cazzo sì!!!

Un tipo aveva acceso una stufetta e me l'aveva puntata addosso!!!

E mi guardava con aria soddisfatta!

Io dissi: "per fortuna qualcuno che pensa alla modelle!"

"Io penso alle persone!" mi sentii rispondere.

Ecco...quello fu il primissimo momento in cui rimasi folgorata da Alfredo.

Ovvio che prima di salire a Milano ed accettare il lavoro mi avevano fatto vedere le foto strabilianti di Alfredo Sabbatini ed io strafelice di essere stata scelta per poter lavorare con un professionista di questo calibro....ma quello che mi stregò davvero fu l'evento della stufetta.

Da lì stima assoluta.

Collaborazioni.

Salii a Milano (e sono ancora quì)..teatro magico...Alfredo Sabbatini mi disse una volta su di un set:

"Tu sei un animale da obiettivo"

Frase che ricordo benissimo.

Lui vide in me qualità che non hanno tutti.

CREDETTE in me.

E sta cosa fece la differenza nella mia vita.

Alfredo ti ricorderò sempre come una persona decisamente determinante.

Nel bene e nel male GRAZIE!

http://home.alfredosabbatini.com/2011/05/clelia-bastari/








47 visualizzazioni1 commento