Ciao a tutti!


…vi racconto una storia…..sembra lunga, ma scorre bene!!! XD



Buona lettura ^^


Tiroate


Clelia in Wonderland.


….tempo fa ero stata contattata da un associazione culturale, Tiroate ,come disegnatrice di fumetti, per mostre, insegnare ad un corso estivo….bella storia….


poi, per vari motivi la cosa morì lì…..okay……


la stessa associazione tempo dopo mi aveva contattata come ballerina-coreografa per un evento estivo che organizza ogni anno…..poi… anche questa cosa non andò in porto…..


mi ricontattò…era tipo settembre del 2009….mi propose un progetto interessante, che mi coinvolgeva come fotomodella-artista , avrei potuto contribuire in più campi, make-up, concept, style, proprio perchè il progetto era del tutto embrionale e trattava luoghi e storie che amo molto…


Il presidente mi chiese se conoscevo un bravo fotografo a cui proporre la cosa..


Conosco più bravi fotografi!;)


Optai per Luke Big Fly.. entusiasta di poter fare questo progetto con lui .


Il presidente mi disse che il lavoro lo aveva pensato in 3 distinte parti e che per 2 parti aveva già i fotografi

Pinco Pallo e Panco Pillo.


Okay.


Se non che Panco Pillo, vedendo le foto degli altri 2 fotografi “segò” fuori dal progetto Pinco Pallo.


Il presidente a sua volta “segò” fuori Panco Pillo e chiese a me e a Luke di fare tutto il progetto!



Impossibile davvero!

Mole di lavoro immensa, poi i 3 concetti erano talmente diversi che realizzati dalle stesse persone perdevano di forza….


Così il presidente ci chiese altri 2 bravi fotografi.


Gli mandammo le foto di 2 nostri amiciBraviFotografi che gli piacquero.


Loro accettarono di collaborare.


Il lavoro ci era stato cmq proposto come una gran cosa:


rimborso totale spese, mostre in ottime location, in Italia ed in giro per il mondo , dove ci avrebbe portati a presentarle, libri artistici…insomma grande pubblicità e risonanza del lavoro!

In più, a seguito di tali mostre, workshop estivi…


Grandi cose…Okay.


Luke stese un progetto dettagliato e davvero preciso, da gran professionista qual’è, ma anche brillante in originalità, d’impatto ma sempre sofisticato e di classe.


Io pensai a come rendere al meglio il concetto della nostra, mia e di Big Fly, parte di lavoro, ai make-up, schizzai qualcosa, pensai , ..tra le varie idee , multietnicità , integrazione , progresso …(libertà non deve essere per forza trasgressione …il futuro non deve essere per forza “l’inferno dantesco”,lussurioso e provocatorio…basta provocazione gratuita!)


Io, Luke e uno dei due altri fotografi coinvolti, andammo in perlustrazione, due giorni a sbattersi, camminare carichi, visitare luoghi, “prendere appunti” fotografici (scatti belli veri), di posti, inquadrature, di farci un’idea del lavoro che saremmo dovuti andare a fare, progetto grande, ambizioso ….


Mi arrivavano da parte del presidente miriadi e miriadi di foto di possibili modelle e modelline varie da coinvolgere nella cosa… io rispondevo che per il progetto mio e di Luke non ci servivano altre modelle e che cmq l’avremmo trovate noi ….. e giù ad inviare foto su foto a noi ed anche agli altri 2 fotografi……modelle su modelle su modelle ….. bionde , castane , rosse…modelle e modelle e MODELLE………


Luke spese 3 mesi nell’organizzare la sua parte e nell’organizzare i vari contatti tra tutti….TUTTI.


Propose anche ad un grosso Sponsor, che conosceva da anni, di partecipare al lavoro e ad una persona che ricopre un ruolo di grande importanza all’interno delle più grosse agenzie di comunicazione italiane e non solo, fecero una riunione per parlare della cosa con il presidente dell’associazione e tutto..si confermò che il progetto trattava un lavoro grande e ambizioso…okay.


(Se non è crederci e metterci la faccia questo……)


L’impegno da parte mia e di Luke sono stati totali.



Coinvolto anche uno stilista le cui creazioni da sole erano parte fondamentale del lavoro che saremmo andati a svolgere.


Se non che poco prima del giorno in cui saremmo dovuti partire per andare a fare il lavoro, il nostro stilista ha avuto un’incidente molto grave , a cui è seguito un intervento tosto che non si sarebbe potuto risolvere certo in pochi giorni.


Okay.


I 2 fotografi nostri amici partono e svolgono le loro parti del lavoro non senza fatica e mille problemi sul budget a disposizione per questo progetto : al punto che si sono trovati svuotati il frigo delle camere d’albergo perchè la prima sera avevano usufruito delle bottigliette d’acqua.

Varie modelle a rotazione…..stanno su 7 giorni…..l’associazione ne rimborsa 5……la prima notte un fotografo dorme addirittura su una sedia nella saletta colazioni dell’albergo perchè con le camere delle modelle la spesa anche per la sua camera era troppo……………………………………………….


Okay, firmate liberatorie ed accordi vari del lavoro svolto.

Noi, io Luke, il nostro stilista saremmo dovuti andare in altre date, appena il nostro uomo fosse riuscito a muoversi, visto che il non riuscire a deambulare era un problema importante dato che i suoi abiti vanno “montati” addosso alla modella per cui la sua presenza sul posto al momento degli scatti era fondamentale.

Sarebbe stato disposto a venire nonostante il dolore assurdo e la salute davvero precaria tanto gli era piaciuta la nostra idea … ovvio che sarebbe dovuta venire la sua compagna per poter badare a lui e alle varie necessità del caso limite.


Okay, facemmo presente la cosa all’associazione che rispose che non c’erano soldi per l’albergo per una persona in più……………..


Noi spiegammo che il nostro progetto era complementare a quegli abiti …..… allora chiedemmo se era possibile avere un carrettino per i vestiti, l’attrezzatura, i pesi vari ed ingombranti che si sarebbero dovuti portare per lavorare, visto che ci saremmo dovuti spostare sempre a piedi.

La risposta fu : “e dove lo trovo un carrettino? Bisogna che ci pensiate voi, io come faccio a trovare un carrettino?”


…. per quando saremmo dovuti essere su lui, il presidente, non ci avrebbe nemmeno accompagnati nei vari luoghi dove si sarebbe svolto il lavoro…..


Inoltre ci avrebbe rimborsato dell’albergo 2 notti su 3 , ed un pasto al giorno sarebbe stato a nostro carico così come il viaggio ed il parcheggio (25 euro al giorno) per i giorni di permanenza.


Cioè……..e il supporto dell’Associazione quale sarebbe???????????


…meglio fare da soli!!!!!!!!!!! il TALENTO c’è!!!!!

Allora, noi, decisi di non farci prendere in giro fino in fondo, essendoci dedicati anche troppo a tutto il lavoro in questione, decidemmo di cogliere il celato invito a mollare il lavoro.

Ci hanno elegantemente invitato a toglierci di mezzo!!!


Il presidente poi, non si è risparmiato nel “maltrattare” i fotografi.


Ma il bello deve ancora venire …

Io e Luke (e il nostro team, avevamo anche un ragazzo che ci avrebbe filmato il lavoro, fatto un bel montaggio di backstage..) siamo stati rimpiazzati da un altro fotografo e da altre …. modelle ….

(…magari al presidente servivano solo contatti di …modelle?!??!!!????? …visto che tra l’altro non essendosi mai occupato di lavori fotografici aveva preso da NOI tutti i contatti e continuava a coinvolgere modelle, mie amiche ballerine, promettendo rimborsi, cose…. queste chiedevano informazioni a noi visto che ci sapevano coinvolti nel lavoro……….)…………………


Cmq il bello arriva ora….bello……”sì, stupendo mi viene il vomito”……..


Io mi ero totalmente disinteressata delle triste cosa , dato poi che il lavoro ha cambiato concept parecchie volte. Quando un bel giorno Luke mi ha fatto vedere un Video di Backstage del servizio fotografico del fotografo chiamato a sostituirci, in cui si vedevano il fotografo le modelle (multietniche) che scattavano con elicottero, yacht, macchina di superlusso …..cioè …..della serie “Sesso,Soldi,Successo” -.-

Tutti i “riflettori” puntati su quest’ultimo fotografo e le sue modelle, il concetto iniziale sparito, il lavoro degli altri 2 messo decisamente in secondo piano, me e Luke dimenticati…………

The End.. Spero!!!^^


Mi dispiace aver coinvolto persone professionali e che meritano rispetto.

Alice in Wonderland......