Sabato pomeriggio sono stata con dei nuovi amici in giro per il centro dove siamo incappati nella mostra di Paul McCarthy ^^

WOW.

Premessa: io non ho mai amato l’arte contemporanea; ho sempre pensato che col Dadaismo si sia andati verso una direzione distruttiva e non creativa…..non sò….sarà che non capivo perchè , avendo fatto scuole d’arte , imparare tecniche di base e perfezionamenti maniacali  per anni ed anni , quasi tendenti al  “manierismo”, per poi vedere che artisti strapagati espongono “squali in putrefazione” o “cabine ricoperte di assorbenti” ……. O.o     Forse la cosa mi frustrava perchè non mi piaceva affatto che si abbandonasse la parte più “manuale” secondo me indispensabile….

Avevo già visto opere di Paul McCarthy  a Venezia, alla biennale del 2001, ma per me era davvero una vita fa!!!!!!!!

Cmq le sue cose mi erano rimaste…..

Come dicevo sono entrata per caso al Palazzo Citterio… …sono stata invasa dalle sue visoni horror/trash  …. sconvolgente è stato che, a differenza di 9 anni fa, mi sono sentita “a casa” ;D …ho trovato le sue visioni allucinate di sconvolgente attualità, reali….troppo reali…vedere l’inconscio umano senza ipocrisie…….

Consiglio vivamente di andare…..

ognuno , secondo la propria sensibilità, farà  il proprio “bad trip”